di  Bourlot Libreria Antiquaria di Marco Birocco

MIR, Joan - JARRY, Alfred..

Ubu Roi.

Parigi, Triade diteur, 1966.

In-folio grande, 133 pagg. num. incluso il frontespizio, 5 pagg. non num. (ultima bianca).
Occhietto con giustificazione al verso arricchita dalla firma originale di Mirò eseguita a matita, frontespizio, testo in francese, dedica a Marcel Schwob, elenco dei personaggi, 13 litografie originali a più colori di Joan Mirò, fuori testo e su doppia pagina, in fine indice delle tavole e seconda giustificazione.
Completo.
Legatura in carta editoriale bianca con velina di protezione, contenuta entro cartella in piena tela grigia con piatti muti e dorso con titoli impressi in oro, tagli con barbe, custodia rigida in tela grigia.
Joan Miró (*Barcellona 1893 - †Palma di Maiorca 1983), pittore, scultore e ceramista spagnolo, fu uno dei più radicali teorici del surrealismo. Passò lunghi periodi nella casa di famiglia in Spagna, dove i soggetti prediletti dei suoi quadri erano la natura, gli alberi, le caratteristiche case di campagna. Disprezzava la pittura convenzionale ed esprimeva il desiderio di sopprimerla per giungere a nuovi mezzi di espressione. A partire dal 1928 si aprì a nuove ricerche ed esecuzioni, ossia reinterpretare attraverso il gioco delle associazioni mentali i quadri dei maestri del XVII secolo. Illustrò varie opere compresa la presente “Ubu Roi” dello scrittore e drammaturgo francese Alfred Jarry (*Laval 1873 - †Parigi 1907), commedia i cui testi sono considerati fra i primi sul tema dell’assurdità dell’esistenza ed hanno a che fare con il fraintendimento ed il grottesco. Il personaggio principale dell’opera è Ubu, grottesca marionetta umana, avida di potere e di denaro, che rappresenta il piccolo borghese del tempo.
Esemplare n° 74 su 180, impresso su carta Vélin d’Arches.
Perfetto stato di conservazione.

p.a.r.