di  Il Cartiglio Libreria Antiquaria di Roberto Cena & C.snc

ALEXANDROS TES APHRODISIAS (ALESSANDRO D'AFRODISIA).

ALEXANDRI APHRODISIEI IN TOPICA ARISTOTELIS, COMMENTARII. (Graece)

(In fine:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI, ET ANDREA SOCERI, MENSE SEPTEMBRI. MDXIII (dopo il 14 febbraio 1514) , in foglio

Legatura settecentesca in mezza pelle e carta spugnata color mattone; dorso a sei nervi rilevati con autore, titolo, editore e data in oro su tassello verde; eleganti fregi floreali in oro agli scomparti. 2 pagine non numerate per titolo con grande ancora aldina al recto e inizio della dedicatoria al verso; 281 pagine mal numerate; 3 pagine non numerate, di cui le prime due bianche e l'ultima con grande ancora aldina; tra le pagine 14 e 15, 1 carta bianca non numerata e priva di registro. Segnatura [*]2; A-R8; S6. Marca tipografica: Fletcher f4-A3c. Testo in carattere greco e romano, spazi bianchi con letterine guida di attesa. Rara Editio Princeps dei Commentari di Alessandro di Afrodisia agli otto libri dei Topica aristotelici. Alessandro , filosofo peripatetico e celebre commentatore di Aristotele, fu l'ultmo grande rappresentante della scuola aristotelica di Atene, ebbe notavole influenza sui commentatori arabi. L'edizione, dedicata ad Alberto Pio II da Carpi, venne curata da Marcos Mousuros, professore di greco a Padova e grande collaboratore di Manuzio, e fu redatta in base a un codice del XIII secolo attualmente depositato presso la Bibliothèque National de Paris. L'opera vide il suo termine nel settembre del 1513, come riportato al colophon, ma venne pubblicata solo dopo il 14 febbraio 1514, come spiega lo stesso Aldo nell'epistola proemiale. Il primo fascicolo presenta una particolarità tipografica curiosa: indicato nel registro come quaternione, in realtà esso è un quinione; la carta bianca tra le pagine 14-15 (corrispondente alla prima carta, fuori registro con il titolo) era destinata ad essere tagliata dal legatore, ecco perchè normalmente non è presente come lo è invece nella copia in esame. Esemplare in ottime condizioni; alla legatura, piccolissima mancanza al capitello superiore; poche e modeste tracce di sporco al  frontespizio, modestissima piccola gora al bordo inferiore delle prime  carte; piccole sporadiche fioriture a poche carte, altrimenti fresco e genuino, bene inchiostrato e ad ampi margini.