di  Il Cartiglio Libreria Antiquaria di Roberto Cena & C.snc

ULPIANUS (Eneus Domitius Ulpianus) [Tiro, 170 circa Roma, 228] .

COMMENTARIOLI IN OLYNTHIACAS PHILIPPICASQUE DEMOSTHENIS ORATIONES. ENARRATIONES SANEQUAM NECESSARIA

(In fine:) VENETIIS, APUD ALDUM, MENSE OCTOB. M.D.III (1503)

Magnifica legatura in pieno marocchino marrone firmata Belz-Niedrée; ai piatti, armi in oro del Barone  Achille-Florentin Seillière "Bibliothèque de Mello"; dorso a cinque nervi rilevati con autore, titolo, luogo, editore e data, impressi in oro su due scomparti; sei filetti in oro all'interno, con firma del legatore; tagli marmorizzati e dorati; sguardie marmorizzate; al verso bianco della guardia anteriore, ex-libris del libraio Leo Olschki. 172 carte non numerate; l'ultima, bianca. Segnatura: AA-PP8; Q10; RR-UU8; XX10. Al recto della prima carta, titolo in greco e latino e grande ancora aldina. Carattere greco tipo 3:84 (testo),  romano 10:82 (occasionale). Testo su doppia colonna a 46 linee con  letterine guida di attesa. All'interno, numerose note marginali mansocritte da antica mano e in parte sbiadite. Editio Princeps in splendida edizione aldina  degli Scholia e di 18 discorsi di Demostene, con il commento di Ulpiano; così come per  il Lexicon di Harpocration, si tratta praticamente di una guida sui termini tecnici della legge e delle pratiche costituzionali ateniesi.   Il volume vanta una prestigiosa provenienza testimoniata dalla legatura alle armi, quella del Barone Achille-Florentin Seillière (1813-1873) dal castello di Mello, nel dipartimneto di Oise in Francia. L'esemplare fu venduto a Londra (1887) e a Parigi (1890 e nel 1893), infine, approdò alla splendida raccolta di libri veneziani del grande libraio ed editore Leo Olschki. Esemplare in ottime condizioni e in splendida legatura, interamente rinfrescato all'epoca del rifacimento della coperta; alcune delle note manoscritte piuttosto sbiadite; interno freschissimo con i caratteri molto nitidi.