di  Apuleio Studio bibliografico di Roberto Sbiroli

DOMAT GIOVANNI.

Le leggi civili nel lor ordine naturale del signor Giovanni Domat colle note de' signori Berroyer e Chevalier e col supplemento a ciascun articolo del signor Jouy traduzione dal francese, arricchita delle osservazioni sul diritto del regno dall'avvocato Vincenzo Aloj. Tomo primo [-sesto]

Napoli, Nuova Societ Letteraria e Tipografica, 1786-87

Sei volumi di cm. 25,5, pp. (8) xx, 349 (3); (2) xvi, 378 (6); (2) xvi (2), 355 (5); (2) 356, 39 (5); (2) 401 (1); xii, 435 (1). Belle vignette al frontespizio con putto circondato da simboli massonici, bellissimo arbor inciso in rame f.t. Graziosa legatura napoletana del tempo in mezza pelle con titoli e ricchi fregi in oro al dorso; carta marmorizzata ai piatti. Fioriture e bruniture tipiche della carta napoletana del tempo, sporadici aloni perlopiù marginali. Esemplare nel complesso ben conservato. Jean Domat (1625-1696) è considerato, da parte della storiografia, il più grande civilista francese del Settecento; ebbe il merito di elaborare un riassetto del diritto nazionale utilizzando l'exemplum del diritto romano classico, non attraverso il metodo filologico cinquecentesco, bensì attraverso una ricerca di rigorosa sistemazione. Interessante traduzione napoletana, soprattutto alla luce del contesto storico rivoluzionario. Non comune edizione in grande formato. Cfr. Iccu; non censito nella Bibliografia delle edizioni giuridiche antiche in lingua italiana.

Prezzo: € 1.000,00