Lettera del Nuovo Presidente ai Soci

Cari soci,

il mio nome e quello dei soci elencati nella rubrica “chi siamo” sono stati scelti per condurre i lavori ALAI dei prossimi due anni. Ci siamo subito accordati per uno specifico piano di lavoro.

Le attività previste cercano di creare un legame di continuità con il lavoro svolto dalla precedente presidenza, nonostante le difficoltà causate dal quasi totale azzeramento delle cariche. Ricordo infatti che il presidente Marco Cicolini, nonostante le nostre insistenze, non si è ricandidato, la maggior parte dei consiglieri è variata ed anche una posizione complessa come quella del segretario è cambiata. Stefania Parrini ha sostituito Gianfranco Varcasia.

Si è quindi reputato utile concentrarsi inizialmente sul passaggio di questi incarichi, poi su alcuni punti fermi dell'attività associativa.


Sito internet:


Il gruppo di lavoro delegato a seguire le evoluzioni del sito ha raggiunto in poco tempo l'autonomia necessaria che ci consente di poter interagire direttamente in molte aree che abbisognano di aggiornamenti. Dovremo avere maggior padronanza della situazione e soprattutto più immediatezza nel presentare il materiale che auspicabilmente ognuno di noi vorrà fornire. Per ogni contributo potete rivolgervi direttamente a Gabriele Maspero.


Rivista dell'Associazione:


Giovanni Biancardi rimane al timone di questa impresa culturale che ci ha accompagnato negli ultimi anni raccogliendo consensi e conferme di interesse. Rimane sottinteso che anche in questo caso ciascuno di noi potrà contribuire all'arricchimento di ogni nuovo numero ed alla promozione della rivista stessa.


Mostra annuale del libro:


D'accordo con la maggior parte dei soci con cui abbiamo discusso, la decisione è di aprire un nuovo corso e di riformulare una mostra con caratteristiche nuove… Arduo per ora dire di più, se non che siamo già in contatto con tre enti organizzatori, in attesa di proposte concrete e soprattutto innovative. Vi faremo presto sapere i risultati raggiunti.

 

Partecipazione:

Senza voler affrontare argomenti generali troppo complessi, vorremmo però che il lavoro che ci aspetta per il biennio entrante fosse accompagnato dalla maggior partecipazione possibile. La tendenza che si coglie è chiaramente quella di un minore impegno comune, come testimoniato da significative assenze (fisiche o solo di delega) durante l'ultima assemblea. Probabilmente l'unica soluzione per raggiungere buoni risultati è quella di sentire che il lavoro del consiglio è sorretto da una presenza che testimonia il proprio consenso (o dissenso).


Progetti per l'autunno:


Maurizio Pera sta organizzando una sorta di simposio che vedrà la sua realizzazione fra le colline toscane in cui si farà il punto della situazione ed a cui tutti gli associati saranno invitati. Sarà tra l'altro l'occasione per un incontro che potrà dare qualche definitiva chiarificazione ad un problema che sembra preoccupare la maggior parte noi. Il coinvolgimento di un esperto potrà auspicabilmente fare chiarezza in una complessa situazione amministrativa soggetta quest'anno a molti (talvolta oscuri) cambiamenti.


Per ogni vostro contributo potete utilizzare l'indirizzo mail: alai@alai.it


Un saluto


Il presidente

Mario Giupponi