Importazioni illecite: la prima italiana del Werther

di Gabriele Maspero

Il libraio indaga sulla storia della prima traduzione italiana del Werther (Poschiavo 1782) e traccia un inedito profilo della tipografia che la impresse in terra di confine, evidenziandone il ruolo promotore per il Norditalia di libri culturalmente rivoluzionari.

ALAI - Rivista di cultura del libro n.1 (2015), pp. 61-67

© Associazione Librai Antiquari d'Italia

ISBN 978-88-940785-0-3